Benvenuti sul mio blog/diario segreto. Vi informo che tutti gli articoli di lavoro sulla salute sono stati spostati sul mio nuovo sito salute e benessere!

sabato 24 marzo 2012

Acne e Problema Brufoli? Tutto Sulle Puntine: Dal Perchè Spuntano Al Come Trattarle


"Se Vuoi Crescere I Brufoli Dovrai Avere ... "
In questo articolo parleremo di ACNE GIOVANILE.
Vi spiegherò perchè compaiono le puntine, quali sono le due principali cause scatenanti e come sia possibile attenuare i brufoli o farli scomparire riducendo al minimo i segni.
Segni che comunque potranno essere curati più in là con dei trattamenti medici.

Ogni anno i brufoli lasciano delle cicatrici indelebili sui volti di molte giovani ragazze e ragazzi.

In un articolo precedente, più generalista, vi avevo dato diversi consigli per attenuare le puntine e far in modo che lo sconvolgimento ormonale interno al vostro corpo non lasci dei buchetti e altri segni odiosi sul viso.

Continuiamo ad affrontare l'argomento acne, ma facciamolo in maniera più approfondita.

L'età più critica, quella alla quale cominciano a comparire le prime puntine nere e poi rosse, è quella tra i 10 e 13 anni.
Solitamente esse scompaiono attorno ai 20 anni. Età in cui la maturità sessuale maschile e femminile dovrebbe aver raggiunto la sua pienezza ed un equilibrio ormonale.


Tuttavia, in pochi casi, le puntine possono continuare a comparire anche dopo i 20 anni.

COSA SCATENA LA COMPARSA DEI BRUFOLI - Nei giovani adolescenti ci sono due cose che scatenano il problema legato all'apparizione dell'acne.

Il più importante è sicuramente il fattore ormonale. Il corpo degli adolescenti sta andando in contro alla piena maturazione. Si sviluppano gli organi sessuali secondari, statura e voce cambiano ... insomma, credo conosciate benissimo questa fase.

Nello specifico i maschietti vedranno i propri livelli di testosterone schizzare alle stelle. Nelle femminucce, invece, oltre al testosterone sarà presente un altro ormone: l'estrogeno.

Un effetto collaterale di questo incremento di ormoni è che la secrezione oleosa del corpo aumenta. La pelle appare sempre più unta ed oleosa. Condizione base che predispone all'accumulo di sporcizia negli anfratti della pelle e che porterà più facilmente alla comparsa delle puntine.

Comparsa che presuppone anche un'infezione batterica.
Quindi ciò che scatena l'acne è una miscela esplosiva tra "livelli più alti degli ormoni sessuali" + "infezione batterica".

IL 90% DEGLI ADOLESCENTI VIENE COLPITO DALL'ACNE - Una domanda che spesso mi rivolgono è la seguente - "ma perchè proprio a me? Non poteva capitare a qualcun altro?".
La verità è che ben il 90% degli adolescenti viene colpito dai brufoli. Sono in pochi a farla completamente franca.
Chi più chi meno severamente ha fatto o dovrà fare i conti con l'acne.

BRUFOLI E RIMEDI - Oggi giorno ci sono diversi trattamenti naturali e medici (forse troppi) per combattere l'acne.
Supermercati e farmacie sono pieni di creme e saponi per trattare l'acne giovanile.

I principi attivi più utilizzati prevedono l'impiego di perossido di benzoile, zolfo, resorcina o acido salicilico.
E' la FDA (Food and Drug Administration), quindi l'ente che regolamenta e che ha maggiore autorità ed autorevolezza sui farmaci, che propone i principi attivi sopra elencati come UTILI nella terapia contro l'acne.

Nei casi peggiori, quelli in cui il viso ed il corpo sono pesantemente colpiti, i medici possono anche prescrivere degli antibiotici da prendere per via orale, e che combattono le infezioni batteriche, o pillole ormonali e leggere terapie laser.

Mi raccomando di una cosa.
Non soffocate con asfissianti richieste i vostri medici famigliari.
Il farmaco deve essere usato solo se strettamente necessario. Proprio per scongiurare il caso che in futuro il farmaco possa incontrare delle resistenze nell'agire.

COSTI INTERVENTI LASER - Gli interventi medici più richiesti solitamente tendono a riparare i danni creati dai brufoli. Tuttavia, come dicevo qualche rigo più in alto, il laser può anche drasticamente ridurre l'acne.

Vi parlo di risultati eccezionali.
Risultati che potete direttamente consultare cercando delle foto su internet o lasciando che il medico al quale vi siete rivolti, vi mostri i progressi dei suoi pazienti.

Per quanto riguarda i costi di tali trattamenti bisogna prepararsi dalle 300 alle 700 euro.
Dipende molto dal tipo di medico (occhio ai furbetti), dal tipo di trattamento scelto e dalla zona trattata.

COSTI PEELING CHIMICO - La microdermoabrasione ed il peeling con sostanze chimiche sono solitamente usati solo per alleviare le cicatrici lasciate dai brufoli.
Una singola seduta ha un costo che va dai 100 euro ai 250/300 euro.

Gli acidi più comunemente usati per esfoliare la pelle sono l'acido salicilico o l'acido glicolico. E' un'azione che inoltre tende a combattere la comparsa delle puntine nere o dei brufoli rossi.

ESTETISTA SI, ESTETISTA NO - Assolutamente estetista no. Purtroppo nella nostra società ciò che conta di più sembra essere il denaro. Io suggerisco di evitare candidamente di farsi schiacciare i brufoli (attraverso la cosiddetta "pulizia del viso") dalla prima estetista del caso, suggerita da una parrucchiera o che fa i propri interventi a casa degli stessi clienti.

L'ideale sarebbe rivolgersi ad un dermatologo che possa supervisionare tutto in una clinica. In questo modo non dovreste temere un viso rosso e pieno di cicatrici alla fine della seduta.


RIMEDI NATURALI - In un articolo precedente avevamo parlato dei rimedi naturali dei quali sono in possesso per combattere l'acne: Come Far Scomparire Puntine, Brufoli ed Acne Con Dei Trattamenti Fatti In Casa.

Ad essi voglio aggiungerne un paio: il succo d'aglio, gli impacchi di fango e argilla, e il succo di limone. Tutti e tre questi rimedi combattono la comparsa dell'acne e diminuiscono leggermente le piccole cicatrici, grazie al loro potere astringente.

Per sconfiggere i brufoli è importante ricordarsi di lavare viso e pelle solo due volte al giorno. Assicuratevi di usare un sapone delicato che sia stato scelto in precedenza in base al vostro tipo di pelle.

Lavare la faccia frequentemente, o peggio tutte le volte che la si ritiene sporca, anche con cosmetici drastici che dovrebbero facilitare la pulizia del viso, può peggiorare la situazione.

Cercate inoltre di evitare cibi trattati come le tagliatelle o il pane bianco venduto al supermercato. I conservanti presenti in tali alimenti aggravano la situazione.

Comprate dei fanghi per viso all'argilla ed utilizzateli almeno una o due volte alla settimana. Ciò vi aiuterà a ridurre il sebo in eccesso e questo rende gli impacchi uno dei metodi naturali migliori per trattare l'acne.

Per quanto riguarda il succo estratto dall'aglio, dovete spalmarlo sul viso e tenerlo per almeno un'oretta abbondante a settimana.
L'aglio ucciderà i batteri che causano l'acne, ma non tenetelo troppo a lungo sulla pelle perchè potrebbe renderla più sensibile.

Per attenuare le cicatrici, invece, mescolate parti uguali di crema di latte e succo di limone e poi applicate la miscela sul viso.
L'acido lattico e l'acido citrico contenuti nei due alimenti agiranno da astringenti e ridurranno i pori, le piccole cicatrici e i segni lasciati dalle puntine.
Naturalmente i trattamenti medici sono molto più efficaci, ma più invasivi, dolorosi e costosi.

Viola Dante © RIPRODUZIONE RISERVATA

0 commenti:

Posta un commento

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)
Grazie Per Il Commento!

Puoi Utilizzare Facebook, Per Lasciare Direttamente Un Commento