© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante


Benvenuti sul mio blog/diario segreto. Vi informo che tutti gli articoli di lavoro sulla salute sono stati spostati sul mio nuovo sito salute e benessere!

Classifica Dei Migliori Cani Da Guardia Presenti In Circolazione

Da due anni vivo in una nuova città.
Terminati gli studi universitari, per me, è cominciata una nuova avventura: il mondo del lavoro.

E così ho fatto armi e bagagli e mi sono trasferita in una cittadina a nord dell’Italia.

Durante questi anni ho maturato una nuova consapevolezza di me stessa.

In particolare ho riflettuto molto su una cosa: ho paura del buio e del silenzio.
Restare da sola non mi fa vivere al 100%.

Il desiderio di protezione unito alla grande passione per i cani mi ha portata dritta dritta ad un canile e poi a girare per diversi allevamenti.

Quello che cercavo era un cane capace di darmi sicurezza e amore.
Ho sempre preteso troppo dai miei rapporti con “gli umani”.
Do tutta me stessa, mi sacrifico, alle volte forzo la mia natura e poi ci rimango malissimo quando la controparte è incapace di uno slancio altruistico nei miei confronti.

Ho fatto presente questa mia condizione a molti allevatori.
Ho acquistato anche dei libri sulle razze canine e ne ho letti due o tre.

Alla fine ho preso una decisione ed ho acquistato un FILA BRASILEIRO.
Probabilmente molti di voi non lo conosceranno.
Non è molto diffuso in Italia, ma tra me e lui è stato amore a prima vista.

Ad oggi è trascorso un anno dall’inizio della mia convivenza con il mio orsacchiotto.
E vi posso assicurare che tutto ciò che si dice sui Fila è vero.
Nessun estraneo può avvicinarsi alla mia proprietà.
Nessuno può permettersi di alzare contro di me la voce o, menchemeno, toccarmi in maniera ambigua.
E l’affetto?
Sono sempre sempre sempre riempita di attenzioni.

Certo ho faticato un pochino con i corsi “d’obbedienza”, ma era un atto dovuto e responsabile per evitare di essere trascinata dietro un gatto o contro un passante sprovveduto che attirasse l’attenzione del mio Dante.

Ma veniamo ad un dunque. Dedichiamoci all’argomento principe di questo articolo: quali sono le razze canine più portate alla guardia?

Come ho già detto, questa domanda è stata molto presente nella mia vita in questi anni.
Ho anche redatto una classifica.
La voglio condividere con voi e spero possiate aggiungere le vostre impressioni e preferenze attraverso i commenti:

1. Pastore dell’Asia Centrale | Pastore del Caucaso


I vincitori della nostra classifica sono due razze canine capaci di vivere da sole all’aperto riuscendo a procacciarsi da sole di cosa vivere.
Questo è vero soprattutto per il Pastore dell’Asia Centrale che reputiamo forse un pelino migliore del Pastore del Caucaso.
Il pastore del Caucaso è un cane che svolge il compito di guardiano fin da quando è nato.
È un cane molto forte, sicuro di sè e dalla salute di ferro.
Il più delle volte è tranquillo.
Non ama affatto gli estranei, verso i quali è del tutto indifferente anzi sospettoso.
Gli allevatori lo utilizzavano contro lupi ed orsi.
Potete ben comprendere allora il fatto che possa rivelarsi molto feroce se provocato.


Come per il “Cane da pastore del Caucaso” anche per il Cane da Pastore dell’Asia Centrale o Sredneasiatskaia ovtcharka non ci sono notizie certe sulle sue origini.
Per certo queste razze erano allevate in aree molto ristrette.
La sua taglia è medio grande.
Si tratta di un cane rustico e molto resistente alle avversità della vita.
Il suo compito principe è quello di guida del gregge e guardia della proprietà.
E’ estremamente reattivo e piuttosto aggressivo.
Non lesina neppure qualche morso a destra e sinistra.
Deve vivere all’aperto e meglio se a stretto contatto con il padrone.

2. Kangal

E’ la razza nazionale della Turchia.
Si tratta di un esemplare di grande costituzione che può arrivare a pesare anche 65 KG.
Praticamente un gigante.
Come molti cani da pastore sono diffidenti verso gli estrani anche se si dimostrano gentili e delicati con tutti i bambini.
Richiede spazio e deve vivere rigorosamente all’aperto, anche senza un tetto sopra la testa.
In Turchia viene utilizzato per difendere le greggi dai branchi di lupi con risultati ottimi.

3. Fila Brasileiro

Fila deriva da “filar” e in portoghese significa “afferrare”.
Non fatevi abbindolare dal fatto che sia brasiliano.
Il Fila è oltremodo POCO socievole con gli estranei.
Si tratta di un cane di grande taglia di tipo Molossoide.
Nonostante la corporatura sia poderosa, il cane è capace di grande agilità.
Non per nulla è utilizzato per impieghi militari negli USA. Dove, tra le altre cose, è impiegato in prigioni di massima sicurezza, in compiti di protezione, perlustrazioni e rintracciamenti.
Inoltre il Fila Brasileiro è stato giudicato come il cane migliore per il lavoro della giungla.
Il cane è sempre attento e vigile.
E’ estremamente coraggioso e docile nei confronti del padrone e della sua famiglia.
Lo è tanto che in Brasile vi sono diversi proverbi e storie sul Fila.
Verso gli estranei è estremamente diffidente. Anche da cucciolo!
Per questo bisogna farlo socializzare il più possibile e seguire dei corsi d’obbedienza.
Il Fila cerca sempre la compagnia del padrone.
Non si spaventa quando ode rumori strani e un ambiente nuovo non gli fa ne caldo ne freddo.
In passato veniva utilizzato anche per inseguire gli schiavi che fuggivano dai latifondi.
Anche per questo è una razza da gestire con perizia di particolari.
E non sono esagerati quei cartelli che dicono: “Attenzione al cane. Pericolo di morte”.

4. Mastino Napoletano (rustico) | Cane Corso

Al quarto posto troviamo due esemplari di cani italiani veramente eccezionali.
Si tratta del Mastino Napoletano e del Cane Corso.
In questo articolo non possiamo rendere merito a queste due razze. Ci sarebbe troppo da dire.
Per questo vi rimando alle rispettive pagine su Wikipedia: Mastino Napoletano, Cane Corso.
In tutti i casi state attenti e rivolgetevi solo ad allevatori seri che hanno saputo conservare nel tempo il carattere di questi due esemplari.
Infatti in giro ci sono fin troppi esemplari dal temperamento non proprio standard e dalle capacità di guardiano non all’altezza di nome e fama.

5. Pastore Maremmano Abruzzese

Siamo ancora in Italia.
Esportiamo questa meraviglia in tutto il mondo.
E’ stata la mia balia quando ero piccolina.
Si tratta di un cane da pastore che, da sempre (già all’epoca dei romani era presente), è stato utilizzato come guardiano INSUPERABILE delle greggi.
E la parola insuperabile non è un’esagerazione. Nella mia esperienza non c’era cane del vicinato che potesse avvicinarsi a me.
Pastori tedeschi, Rottweiler, Dobermann (che i vicini lasciavano liberi di scorrazzare) venivano puntualmente atterrati nonostante il mio cucciolo non attaccasse MAI per primo.
Una sola volta ho visto il maremmano in difficoltà. Contro un pastore del caucaso che sembrava una montagna.
Il suo habitat natio è la Maremma toscana ed i monti dell’Abruzzo.
Fisicamente è un cane grande e grosso. E’ di forte costituzione. Rustico. Difficilmente si ammala e difficilmente si lamenta per il dolore (non per nulla fronteggiava giornalmente i lupi – esseri che solitamente incutono grande paura e riverenza nei cani).
E’ dotato di un fiuto fenomenale e non di rado lo si vede con il naso all’aria alla ricerca di chissà quali odori.
Fin da piccolini vengono messi a contatto con le pecore e, automaticamente, imparano il lavoro di guardiani.
Per svolgere questo ruolo devono essere estremamente forti, altruisti ed allo stesso tempo riflessivi e per nulla invadenti.
Infatti non devono molestare le pecore o disturbarle con i loro giochi.


Il Maremmano si dimostra un cane indipendente.
A lui il pastore può affidare il gregge stando sicuro che il cane non perderà neppure un capo.
Il cane abbaia solo quando necessario. Osserva osserva e, se l’intruso si avvicina troppo alla proprietà da lui custodita, potrebbe rivelarsi anche mordace.
Non è difficile addestrarlo.
Ma non sarà mai servile.
Ubbidisce perchè si fida ciecamente del padrone.
Ma niente coercizioni.
Niente botte. MAI!
Niente umiliazioni!!
Ultima raccomandazione: il maremmano richiede un abbondante giardino. In casa distruggerebbe tutto al solo scodinzolare.

6. Perro de Presa Canario

Il Cane delle Canarie o Dogo Canario o Presa Canario o Canarian Dog è l’orgoglio nazionale delle isole di Tenerife e “Gran Canaria”.
Sono stati selezionati nel tempo per svolgere il ruolo di guardiano e pastore di grossi capi da macello.
Fisicamente è muscoloso e scattante.
E’ sempre attento e super sicuro di sé.
Il suo attaccamento al padrone è proverbiale.
Non si fida molto degli estranei e questo ne accentua le doti di guardiano.
Bisogna rivolgersi a degli allevamenti seri.
Ho visto infatti esemplari adatti a stare in appartamento, calmi e riflessivi, ed altri veramente nevrili, che come squali non stanno mai fermi e girano girano e girano in lungo e largo lungo la proprietà.
A seconda delle proprie necessità, è bene tenere in considerazione, e fare presente all’allevatore, che tipo di carattere dovrebbe avere il cucciolo.

7. Rottweiler

E’ una delle tre meraviglie tedesche.
Si pensa che il suo progenitore sia il Mastino tibetano.
E’ quindi un cane di tipo molossoide.
Nella città di Rottweiler era particolarmente diffuso e conosciuto con il nomignolo volgare di “cane dei macellai”.
Svolgeva i ruoli di difensore delle proprietà (ha una mascella molto potente), cane da difesa, trainava carretti, etc…
E’ facilmente addestrabile, dalla salute di ferro e può stare anche in appartamento.
Purtroppo oggi giorno viene visto come il cane del diavolo.
Questo perchè delle teste bacate bipedi, lo acquistano per poi farne uscire il lato più aggressivo.
Non si capisce il perchè vogliano estremizzare un carattere così perfetto e leale.
Il Rottweiler è un carrarmato gentile. Fosse per lui non ci sarebbe mai bisogno di violenza.
Fisicamente è molto muscoloso con il corpo leggermente allungato rispetto all’altezza.
Incute rispetto.

8. Akita Inu

Gli Akita sono una mistica razza canina di origini tutte giapponesi.
Ha conquistato la ribalta grazie ad un film girato qualche anno fa da Richard Gere.
Questa razza appartiene sicuramente ad un ceppo di cani nordici-orientali al quale appartengono molte altre razze da slitta.
In passato i suoi utilizzi sono stati i più svariati: caccia alla grossa selvaggina, guardia delle proprietà e (per quanto sia disdicevole) anche per i combattimenti tra cani.
La sua corporatura raggiunge una taglia media.
E’ forte, con una robusta costituzione.
Molto affascinante è quella coda che si arrotola sulla groppa.
Caratterialmente l’Akita Inu è calmo e si dimostra estremamente fedele al proprio padrone.
Solitamente è diffidente con gli estranei, ma se questi si dimostrano degni di fiducia, non gli dispiace ricevere qualche coccola anche da loro.
Naturalmente sempre in presenza del padrone, dalle cui labbra pende.

9. Pastore Belga Malinois

Molti lo confondono con il pastore tedesco.
E’ una razza canina piuttosto rustica.
Deve vivere obbligatoriamente all’aperto sia che ci sia freddo o caldo.
Gli sbalzi di temperatura non sono un problema.
Fisicamente è una taglia media e non si direbbe che richiede di molto molto molto spazio e moto.
Svolge ottimamente il ruolo di guardiano e si affeziona profondamente a colui che gli dedica attenzioni.
E’ sempre attento e dimostra molta intelligenza.
Non esaurisce mai le batterie ed è sempre pronto a giocare.
Il pastore belga è un cane impegnativo, ma che terrà sotto controllo la proprietà giorno e notte. Non importa quanto sia vasta.

10. Pastore tedesco

Il Pastore Tedesco è la razza canina più diffusa e conosciuta al mondo.
Provate a fare un giro sul sito dell’Enci e noterete la sproporzione di cani registrati.
Tantissimi sono proprio PT.
Il suo nome originario in tedesco è “Deutsche Schaferhund” (Schafer = pastore, Hund = cane).
Fisicamente si tratta di un cane di media taglia.
E’ piuttosto agile e possiede una discreta muscolatura.
Ma il pezzo forte di questo animale è il suo carattere infinitamente equilibrato.
E’ tra i cani più intelligenti, se non il più intelligente.
L’addestramento è una vera passeggiata e le forze dell’ordine del nostro Paese lo sanno.
Infatti il Pastore Tedesco compie un buon lavoro sia nella difesa, che nella guardia che in altri ruoli come quello di attore (pensiamo a REX, solo per fare il nome più recente).
Inoltre si affeziona molto al padrone e, quando lo si porta al parco, si stacca da lui solo per fare i bisogni.
Sarebbe il PRIMO cane ideale di molti.

11. Dobermann Pinscher

E’ senz’altro uno dai cani ritenuti più cattivi dall’opinione pubblica.
Già questo basta da deterrente contro eventuali intrusi nella propria proprietà.
Il Dobermann nasce come in una leggenda, per difendere un uomo che sembra un vero e proprio personaggio dei cartoni animati della walt disney.
Nel fisico il cane si presenta robusto, muscoloso ed energico.
Inoltre è una delle razze più eleganti che l’uomo abbia mai creato.
E’ il miglior cane da difesa esistente al mondo.
Non eccelle nella guardia, ma si difende talmente bene da averlo collocato all’undicesimo posto di questa classifica.
E’ un cane leale e fedele al padrone.
Vigile oltre ogni dire.
Come sentinella è insuperabile, tanto che veniva usato dai soldati tedeschi durante la seconda guerra mondiale.
Credo sia inutile stare a sottolineare l’infondatezza delle voci che descrivono il Dobermann come un cane capace di mordere il padrone o di impazzire dopo i 7 anni.
E’ tutto assurdo!

12. Bullmastiff

Il Bullmastiff è un cagnone appartenente alla famiglia dei molossoidi i cui antenati sono vissuti diversi secoli fa.
Ad oggi questa razza è stata “svecchiata” ed “attualizzata” grazie ad una serie di incroci naturalmente sconosciuti ai profani.
Il suo aspetto fisico si può descrivere utilizzando un’unica parola: è potente.
Il Bullmastiff è immenso e può raggiungere i 60 KG di peso.
La sua fame è vorace e sfamarlo è un vero e proprio impegno.
Dimostra una grande intelligenza ed un temperamento equilibrato.
Negli anni gli allevatori lo anno selezionato per un unico compito: quello di guardiano.
Gli inglesi ne vanno molto fieri.

13. American Bulldog

Si tratta di un cane molto apprezzato in America.
E’ di media taglia e, a differenza del bulldog inglese attuale, da l’impressione di essere molto potente e reattivo.
Sicuramente più simile al bulldog inglese di qualche secolo fa: potente, muscoloso ed allo stesso tempo agile e scattante.
Oltreoceano conoscono molto bene gli atti eroici di cui è capace per proteggere la sua famiglia umana.
E’ molto intelligente, altrettanto ubbidiente e si adatta alla vita di appartamento.

14. American Staffordshire Terrier

L’Amstaff è una razza canina molto affascinante.
In relazione alla taglia esprime una grande potenza fisica.
Il suo coraggio non si mette in dubbio.
Si affeziona tremendamente alla persona che se ne prende cura.
Solitamente sceglie “un solo padrone” e lo difenderà a costo della vita.
E’ un cane più da difesa che da guardia, ma quest’altro compito gli riesce ugualmente bene.
La sua dolcezza riuscirà a spiazzarvi.
Andatelo a vedere nell’allevamento più vicino a casa vostra.

15. Lupo Italiano

Che dire, è un animale eccezionale.
I suoi occhi sono indomiti e selvaggi.
E’ una specie protetta dallo stato italiano e gli affidamenti avvengono solo per intercessione delle istituzioni statali.
Si affeziona in modo straordinario al proprio branco (famiglia umana), mantenendo sempre una certa indipendenza.
Ubbidisce perchè lo vuole, mai perchè deve.
Il suo rapporto con l’uomo è paritario: do ut res!

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!

Chi sono? admin

Dopo il trasferimento del sito da un lido all'altro gli archivi hanno preso vita propria e sotto questo profilo sono stati raggruppati un sacco di articoli a tema eterogeneo. E' una sorta di "profilo comune" o "profilo ignoto" o "di prova". Venitemi a trovare su Salute e Benessere, dove è tutto più organizzato e più professionale.

Prova anche

Come Deve Essere La Coda Di Un Maltese? Ad Arco, Curva, Dritta…

Dopo aver scritto che possiedo un cucciolo di maltese in un articolo di qualche giorno …