© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante


Benvenuti sul mio blog/diario segreto. Vi informo che tutti gli articoli di lavoro sulla salute sono stati spostati sul mio nuovo sito salute e benessere!

Problema forfora? 5 Rimedi naturali da praticare in casa

Quello della forfora è un problema che può realmente metterci in imbarazzo.

Colpisce indistintamente bambini, adolescenti ed adulti. Siano essi di sesso maschile o femminile.

La si riconosce per il fatto che la testa sembri proprio frantumarsi in squame biancastre che cadono (e si accumulano) implacabilmente sulle spalle e spesso anche sul viso.

Il problema è da imputare ad un’infezione batterica e/o fungina.

loading...
loading...

Chi ne è affetto soffre di un intenso prurito. Tende a grattarsi la testa e, a seguito di tale azione, le scaglie finiscono per cadere come neve al vento.

Si tratta di una sindrome contagiosa. Per tale motivo è necessario utilizzare tovaglia, accappatoio, pettine e spazzola dei capelli, personali.

In commercio si possono trovare tantissimi prodotti antiforfora.
Ma volendo è possibile trovare dei rimedi piuttosto efficaci anche entro le 4 mure domestiche.

Si tratta di rimedi naturali.

1. E’ molto importante trovare del tempo per pettinarsi tutti i giorni. Lo scorrere del pettine sulla cute fungerà da stimolante per la circolazione sanguigna in quelle zone.
L’azione è la stessa dei tipici massaggi rilassanti e rivitalizzanti.

2. Prendete parti uguali di aceto ed acqua. Mescolateli. Applicate la mistura sulla cute infiammata e lasciate agire tutta la notte (Si tratta di un vecchio ed efficace rimedio usato dalle nostre nonne).
Il mattino seguente lavate la testa con uno shampoo delicato per bambini.

3. Ungere con dell’olio di oliva o di sesamo caldo la cute, prima di andare a coricarsi.
Il mattino seguente occorre strofinare un pò di succo di limetta (simile al succo di limone) sul capo. Consigliamo di farlo un’ora prima di lavarsi.
I capelli dovranno essere sciacquati abbondantemente.

4. Raccogliete con le vostre mani una manciata di Trigonella e lasciatela a mollo in dell’acqua.
Il mattino seguente macinate la pianta fino ad ottenere una pastina omogenea.
Applicatela sul cuoio capelluto e lasciatela agire per un paio di ore.
Poi sciacquate abbondantemente i capelli con della Acacia concinna o abbondante acqua tiepida (nel caso vi fosse difficile reperire l’acacia).

5. Massaggiate la testa con del succo di mela fresco.
In alternativa si può usare anche una soluzione di succo di barbabietola, aceto e dello zenzero.

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
loading...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
loading...

Chi sono? admin

Dopo il trasferimento del sito da un lido all'altro gli archivi hanno preso vita propria e sotto questo profilo sono stati raggruppati un sacco di articoli a tema eterogeneo. E' una sorta di "profilo comune" o "profilo ignoto" o "di prova". Venitemi a trovare su Salute e Benessere, dove è tutto più organizzato e più professionale.

Prova anche

Negli ultimi 40 anni le prospettive di vita dei malati di tumore maligno sono aumentate, grazie soprattutto agli esami di prevenzione.

Iniziamo la settimana con un articolo che parla di cancro e tassi di mortalità. Negli …