Benvenuti sul mio blog/diario segreto. Vi informo che tutti gli articoli di lavoro sulla salute sono stati spostati sul mio nuovo sito salute e benessere!

lunedì 27 febbraio 2012

Aloe Vera: Tanti Benefici e Pregi, Ma Anche Controindicazioni


L'Aloe Vera è una pianta che potrebbe essere definita come il vegetale delle meraviglie.

Lo è tanto che l'industria farmaceutica e quella cosmetica ne hanno studiato approfonditamente l'anatomia, la fisiologia e la biochimica.

I suoi principi attivi vengono comunemente trovati nelle creme di bellezza e nei farmaci.

Adoro questa pianta.
La farmacista, che in me, non poteva fare a meno di piantarla nel proprio giardino.

I cultori della fitoterapia (fitomedicina - utilizzo delle piante per curare le malattie) di ogni nazione la utilizzano abbondantemente.

CARATTERISTICHE - l'Aloe Vera è una pianta carnosa che può raggiungere anche il metro di altezza. Le foglie si chiudono a ciuffo. Sono lunghe e sottili. Solitamente con l'estremità a punta. I lati sono lunghi tra i 40 ed i 60 centimetri e sono accompagnati da spine. La cuticola è molto spessa e carnosa.


Si tratta di una pianta autosterile, che si riproduce solo per impollinazione incrociata.
Il fiore, solitamente di colore rosso o giallo, è costituito da una infiorescenza a racemo con l'asse ingrossato.

USI - le principali proprietà benefiche riconosciute alla Aloe vera sono: supporta la salute dell'intero apparato digerente, disintossica e depura l'organismo, funge da antinfiammatorio e da antibiotico naturale, aiuta le cellule a rigenerarsi ed idratarsi adeguatamente, attutisce ogni dolore ed è un equilibratore intestinale sia in caso di dissenteria che di stitichezza.

Molti usi allignano nella più tradizionale cultura locale.
Per questo motivo io parlerei di presunte proprietà.

Ciò che è indiscutibilmente vero è la presenza, all'interno dell'Aloe Vera, dei fitochimici che vengono oggigiorno studiati per la loro bioattività: mannani acetilati, polimannani, antrachinoni C-glicosidi, antroni ed antrachinoni + svariate lectine, che assolvono all'importantissimo ruolo biologico del riconoscere le proteine cellulari.

  • I glucomannani (acemannano) sono presenti nel gel trasparente interno ed hanno proprietà immuno-stimolanti;
  • Gli antrachinoni, presenti nella parte verde coriacea della foglia, hanno una forte azione irritante della mucosa gastrica = lassativa;
  • Tanti altri principi ad azione nutriente, antiinfiammatoria , analgesica, antimicotica (acidi organici, aminoacidi, enzimi, fosfolipidi, lignine e sali minerali, saponine, vitamine).


QUANDO LA PUBBLICITA' E' UN PERICOLO - soprattutto su internet sono molti i siti che sponsorizzano l'uso dell'Aloe Vera come panacea per tutti i mali.
In alcuni casi, addirittura, viene consigliato di ingerirla tutti i giorni per evitare di ammalarsi con l'arrivo dell'inverno o per il cambiamento di stagione.
C'è chi la descrive come una manna per pelle e capelli (più luminosi e sani dopo l'uso topico), per perdere peso, detossificare il corpo ed aumentare le difese immunitarie dell'organismo.

Ma non è finita qui. La parte più pericolosa deve ancora arrivare.
Alla aloe vengono anche associate miracolose proprietà curative per: disordini respiratori, diabete, malattie cardiache ed ipertensione.

AVVISO - non utilizzatela, se non sotto la supervisione di un medico. Il perchè lo capirete leggendo il prossimo paragrafo, che sviscera i pericoli dell'aloe.

PERICOLI - come tutti i medicinali, anche la aloe, se presa in dosi eccessive, può rivelarsi tossica. Lo è sia se usata per uso topico che se ingerita.

Inoltre, lo dico senza voler creare nessun allarmismo, alcuni studi condotti dal National Toxicology Program si stanno interrogando se l'ingestione dell'aloe, SENZA PRIMA AVER DECOLORATO L'ESTRATTO DELLE FOGLIE, non possa addirittura essere cancerogena.

Gli studi si stanno eseguendo sui ratti.
Al momento non ci sono certezze né dubbi. Solo degli studi in corso. Non allarmiamoci e lasciamo che i ricercatori lavorino in pace.
Non commettiamo lo stesso errore fatto con i neutrini e la Gelmini (perdonate la divagazione).

Inoltre l'aloe (si ritiene) abortiva in gravidanza.

5 commenti:

  1. Certo se le multinazionali farmaceutiche non ci guadagnano sicuramente diranno che l'aloe vera è velenosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello delle multinazionali è un problema da non sottovalutare. Vanno sempre a caccia di soldi ed i farmaci orfani sono un esempio di quello che le case farmaceutiche possono e vogliono fare.
      Questo tipo di capitalismo, questo genere di affari a me non è mai piaciuto :)

      Elimina
  2. ho molte piante di aloe, allora ho fatto la ricetta di padre zago che uso spesso con mia madre 91enne pensa faccia bene per alcune cose, io comunque ho, esagerato, nell'assumerla ho dovuto andare in farmacia a comprare un antidiarroico, una cosa spaventosa faccio sempre come mi pare purtroppo.

    RispondiElimina
  3. nel mio giardino ho diverse piante di Aloe.Mi piacerebbe sapere come estrarre il succo benefico

    RispondiElimina

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)
Grazie Per Il Commento!